Alleanza Ammalati Mentali

Ministero salute

Buon pomeriggio,

 

Allego la relazione sullo stato sanitario del paese 2012-2013 di 642 pagine che ne dedica quattro alla salute mentale (da pagina106 a pagina 109)

 

La prima di queste quattro pagine riserva buona parte dello spazio al “quadro programmatico” per richiamare il “Piano d’azione globale per la salute mentale 2013-2020” e il “Piano d’azione europeo sulla salute mentale”: entrambi della OMS. Vengono citati in inglese pur avendo disponibile nel cassetto  la traduzione in italiano ( DSM di Trieste). Gli  esperti poliglotti hanno sintetizzato scrivendo anche  “della  piena partecipazione dei pazienti alle scelte che li coinvolgono” (non indicano, come dovrebbero, i familiari, ma va bene lo stesso). Aggiungono anche che “Per tutti gli obiettivi e le azioni a essi correlati è previsto il monitoraggio attraverso periodici report basati su indicatori.” Monitoraggio che deve ancora concretizzarsi stante l’azione di insabbiamento  in corso dei due piani d’azione. Insabbiamento che ai vertici Unasam non crea apparenti problemi; al contrario della proposta di legge 2233 su cui hanno dedicato attenzione censoria e denigratoria.  Cito Unasam perchè (sapendolo) a livello nazionale, volendo, avrebbe giù potuto incidere.

20-12-14RELAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *